Le connessioni VPN sono un’invenzione tutt’altro che recente, sebbene solo da pochi anni hanno iniziato ad attirare davvero l’attenzione del grande pubblico. Ma alla fine dei conti, cos’è davvero una VPN e che tipo di vantaggi offre? In questa guida alle migliori VPN andremo ad approfondire e spiegarti nel dettaglio cosa sono, a cosa servono e il loro funzionamento, concludendo con la classifica delle migliori VPN attualmente presenti sul mercato.

Cosa è una VPN

Prima di vedere quali sono le migliori VPN, partiamo dalle basi. VPN è un acronimo in lingua inglese di Virtual Private Network, che possiamo tradurre in italiano per rete privata virtuale che, a differenza di altri acronimi inglese è di interpretazione abbastanza semplice e non necessita di essere ulteriormente analizzato.

La parola che ci interessa di più è virtual, perché è questa la proprietà che genera la necessità di ricorrere a una VPN, nonché quella che ne permette la connessione privata / anonima.

Per connettersi a internet, il tuo telefono, PC, tablet o smartTv devono comunicare con un router o con un modem, il quale connette casa tua con il tuo Internet provider, via cavo / wireless o GPS nel caso del tuo smartphone.

La connessione viene creata quindi tramite l’internet, ma soprattutto la rete che andremo a creare con una VPN può essere localizzata in qualsiasi parte del mondo assicurandovi un completo anonimato durante la navigazione. Non ci hai capito ancora molto, vero? Facciamo un banale esempio cosi è tutto più semplice.

Ad esempio: la VPN viene spesso impiegata per raggiungere quei siti pirata, che trasmettono sport, serie tv e film in streaming e che sono stati bloccati dalle autorità locali. Solitamente i siti vengono bloccati per tutti gli utenti di una certa nazione (ITALIANI e quindi con IP italiano). La VPN assegna al tuo PC un indirizzo IP estero e diverso da quello di casa tua (IP ITALIANO). Quindi potrai accedere ai siti bloccati in ITALIA, semplicemente perchè stai mascherando la tua rete con un IP diverso/straniero. Infatti, la VPN viene per lo più impiegata per nascondere la posizione geografica del nostro PC, mantenendo cosi un anonimato e una maggiore sicurezza durante la navigazione o permettendoci di accedere a tutte quelle risorse che in Italia sono state oscurate o bloccate.

Parliamo quindi di Anonimato e della tua privacy. Inizi già a comprendere il bisogno di affidarsi solo alle migliori VPN e non a finti servizi farlocchi.

Come funziona una VPN

Di norma, mentre navighi su Internet il tuo dispositivo si mette in contatto con il provider (Vodafone / Fastweb / TIM ecc..), che avrà il compito di fornirti il “servizio” che hai richiesto (ad esempio, la riproduzione di un video su YouTube o l’apertura di un qualsiasi sito web).

Quando ti connetti tramite VPN, è diverso. Tutto il tuo traffico di rete si dirige direttamente al server VPN, e solo allora raggiungerà il sito indicato e che vogliamo aprire. Queste connessioni sono cifrate di modo che il tuo provider non sia in grado di capire a quali siti stai accedendo e navigando. Come conseguenza diretta, il tuo indirizzo IP diventa quello del server VPN.

In altre parole, è come se tu ti connettessi fisicamente (poniamo) a un server VPN che si trova in Nuova Zelanda, pur standotene comodamente seduto sul tuo italianissimo divano. A quel punto navighi ed apri siti web come se fossi a tutti gli effetti un utente con un PC in Nuova Zelanda. Assoluta privacy e anonimato durante la navigazione!

Ma non solo privacy, le VPN offrono svariati altri vantaggi e li analizzeremo meglio al prossimo capitolo di questa guida alle migliori VPN.

Vantaggi delle migliori VPN

Nascondere la propria posizione

Uno degli usi più ludici, se così vogliamo definirli, ma anche più popolari che si fanno di una VPN riguarda proprio ciò di cui abbiamo parlato, l’anonimato durante la navigazione.

Come abbiamo visto al paragrafo precedente, è proprio alla base del funzionamento di una VPN e non ci dilungheremo più di tanto a spiegarti il come e il perchè che abbiamo appena visto sopra nel dettaglio.  

Questa operazione è utile non solo quando si ha una buona ragione per nascondere la propria identità. Uno stratagemma del genere può essere utilizzato quando ad esempio vogliamo guardare un video presente su un determinato sito, il quale però è disponibile solo per gli utenti di quel paese.

Oppure, vuoi accedere a un sito che è stato oscurato nel tuo paese.

Aumentare la sicurezza durante la navigazione

Anche se non sarebbe strettamente necessario, generalmente le migliori VPN sono cifrate. Significa che criptano i blocchi di dati che vengono trasmessi, e pertanto sono fondamentali da utilizzare soprattutto se ti connetti da una rete Wi-Fi pubblica.

In casi come questo, è assolutamente sconsigliato eseguire operazioni delicate (come ad esempio quelle bancarie) senza passare per una VPN, poiché sono proprio queste le reti in cui gli hacker e i malintenzionati riescono a inserirsi con maggiore facilità.

Download più sicuro su torrent e reti P2P

Le VPN vengono utilizzate soprattutto da chi scarica ingenti quantità di dati sulle reti di file sharing e P2P (come ad esempio BitTorrent o Emule). Purtroppo, spesso e volentieri e senza che ce ne accorgiamo, i nostri provider ficcano il naso nel nostro traffico dati, e questo potrebbe dare fastidio.

Anche perché la rete peer to peer può (anzi, dovrebbe) essere utilizzata solamente per scaricare materiale legale, ma questo al provider non interessa. Più scarichi, più aumentano le tue possibilità di appropriarti – magari involontariamente – di materiale illecito, e questo potrebbe causare qualche problema.

Ma il punto qui non è cosa decidi di scaricare, bensì il fatto che il tuo provider non ha alcun diritto di spiarti. Con una buona rete VPN questo problema viene risolto a monte garantendoti ancora una volta la PRIVACY che cercavi..

Come scegliere la migliore VPN

Partiamo da un presupposto: quando si tratta di sicurezza e anonimato, è meglio evitare i prodotti gratuiti e di basso livello. Non perché questi non siano validi, ma semplicemente perché quelli a pagamento offrono una serie di servizi e una gamma di protezione tale da valere i soldi spesi.

Assistenza e supporto offerto

Se una qualsiasi cosa dovesse andare storta, un servizio a pagamento sarà ben felice di aiutarti a risolvere il problema tramite l’help desk o – in caso – effettuare un rimborso. Fidati, eviterai malfunzionamenti e inutili perdite di tempo.

Solo VPN a pagamento, sicure e di qualità

Questa è dunque la prima regola da tenere in mente per capire come scegliere la migliore VPN: meglio a pagamento che gratuita. Tacendo poi del fatto che quasi tutti i servizi a pagamento prevedono spesso una versione trial che puoi provare gratuitamente e decidere se acquistare quella full solo se ti reputi pienamente soddisfatto del servizio VPN offerto.

Ricordati poi che anche i servizi VPN possono raccogliere alcuni tuoi dati, sebbene non tengono traccia delle tue attività. Alcune ad esempio registrano l’ora o il giorno in cui hai eseguito l’accesso al servizio o la quantità di dati che hai trasmesso, ma generalmente sono tutte informazioni che vengono eliminate alla fine della sessione di navigazione se stai usando una buona VPN a pagamento.

Velocità e numero di server offerti

Prima di tutto, assicurati che la VPN che stai per scegliere abbia server nei paesi che ti servono. Sebbene avere più server in uno stesso paese possa migliorare l’affidabilità, lo stesso non si può dire per le performance. Non è detto che una VPN con 500 server sparsi per il globo sia migliore e più veloce di una che ne conta solo 100.

Numero di Connessioni simultanee

La seconda domanda che devi farti è: quante connessioni simultanee sono supportate? Un buon numero si aggira fra le 3 e le 5, così da poter connettere almeno un PC desktop, un tablet/smartphone e un PC laptop allo stesso tempo. Ma ancora, occhi aperti: molti servizi VPN specificano che il software funziona per un solo utente, e sono molto bravi a individuare chi aggira questa regola provando a connettere più device in simultanea.

Scegli VPN che offrono periodi di prova gratuiti

Le aziende che producono questi software e quindi offrono il servizio di VPN sono per loro stessa natura alla ricerca di nuovi clienti, ma sarai tu a decidere a chi accordare la tua preferenza. Del resto se l’azienda è affidabile non ha nulla da temere nell’offriti una prova gratuita. Un mese di tempo per provare le 2-3 che ti hanno convinto di più sarà sufficiente a capire per quale valga la pena investire il tuo denaro. I trial gratuiti esistono esclusivamente per quello, perché non approfittarne? 

Le migliori VPN del 2019

E arriviamo al punto più importante di questa breve guida, con l’elenco delle migliori VPN del 2019. Per le ragioni appena esposte, ogni giudizio su quale sia migliore e quale peggiore non può che essere indicativo.

Tuttavia, incrociando le ricerche sul web e provando in prima persona alcuni di questi prodotti, possiamo dire che le prime 3 dell’elenco (Express VPN, CyberGhost e NordVPN) sono sicuramente una spanna sopra le altre che comunque ho testo ed elencato qui di seguito.

01. Express VPN

Express VPN è, secondo gli esperti, la miglior VPN presente sul mercato. Abbiamo eseguito svariati test con Express VPN e possiamo solo essere d’accordo. Sicuramente un ottimo servizio per qualità / sicurezza e velocità di navigazione.

Offre circa 3.000 server disseminati in 160 posizioni geografiche, 30.000 indirizzi IP e permette di collegare fino a 5 dispositivi. Si fa apprezzare per l’interfaccia pulita, sebbene non sia il più economico di tutti. Il costo per un singolo mese di servizio è di 12,95 $, l’abbonamento per sei mesi costa 9,99 $ al mese, mentre quello per 15 mesi viene 6,67 $ al mese. 

02. CyberGhost

CyberGhost è il nostro campione per numero di dispositivi connessi e per il suo prezzo contenuto.

Conta oltre 3.700 server su 60 posizioni, non indica quanti indirizzi IP mette a disposizione degli utenti ma permette di connettere ben 7 dispositivi. Ottime le prestazioni anche in P2P, mentre l’interfaccia è forse l’unica cosa che non convince. I costi mensili sono di 11,99 € per un singolo mese, 5,99 € per un anno, 3,29 € per due anni.

03. NordVPN

NordVPN si fa apprezzare in quello per cui una qualsiasi VPN dovrebbe farsi apprezzare: la sicurezza. Inoltre è il migliore per rapporto qualità prezzo. Se quindi, ritenete Express VPN troppo caro e CyberGhost poco sicuro. NordVPN rappresenta la scelta ideale per voi.

Ti permette di connetterti da oltre 5.300 server dislocati in oltre 60 posizioni geografiche. Non ci è dato sapere su quanti indirizzi IP possiamo contare e possiamo connettere al massimo 6 dispositivi (in contemporanea). Gli strumenti di criptaggio utilizzati da questo software sono fra i più avanzati al mondo. Un singolo mese di NordVPN costa 10,50 €, mentre i piani triennali, biennali e annuali costano rispettivamente 2,62/3,50/6,15 € al mese. 

04. Surfshark

La caratteristica che più colpisce di Surfshark è la sua velocità.

Questa VPN mette a disposizione oltre 800 server in circa 50 posizioni geografiche. Anche in questo caso non abbiamo una specifica del numero di IP condivisi che possiamo sfruttare, ma almeno sappiamo di poterci connettere con tutti i dispositivi che vogliamo. Il costo per singolo mese di servizio è di 9,89 €. L’abbonamento annuale costa 4,99 € al mese, quello biennale 1,99 € al mese.

05. IPVanish

IPVanish è sicuramente una delle soluzioni più apprezzate da chi usa parecchio la rete P2P e i torrent. 1.200 server in 60 posizioni geografiche, oltre 40.000 indirizzi IP condivisi e un numero di dispositivi supportati che arriva alla notevole cifra di 10. Costi mensili: 3 anni, 8,99 $; 1 anno, 6,49 $, 1 mese, 10,00 $.

06. HotSpot Shield

HotSpot Shield è abbastanza economico e facile da usare. Va anche molto veloce, ma non sembra funzionare molto bene con Netflix. 2.500 server a disposizione, 80 le location dove questi sono ubicati. Nessuna informazione sul numero di indirizzi IP disponibili; fino a 5 i dispositivi supportati. Un singolo mese di abbonamento costa 12,99 €, che scendono a 6,99 e 2,99 per il piano annuale e triennale. 

07. VyprVPN

VyprVPN offre massima sicurezza e ottime performance, mette a disposizione 700 server in 70 posizioni. Oltre 200.000 indirizzi IP condivisi e fino a 5 dispositivi connettibili in simultanea. Costo mensile: 9,95 $ (basic) o 12,95 $ (premium). Costo mensile dell’abbonamento annuale: 3,75 $ (basic), 5,00 $ (premium).

08. TunnelBear

Ed eccoci a TunnelBear, il servizio che per antonomasia ha voluto far sua la semplicità, senza rinunciare alla sicurezza. Inoltre, è facilissimo da utilizzare, sebbene le connessioni a server molto lontani possano risultare un po’ lente. I server sono circa 5.000 in oltre 20 posizioni geografiche. Nessuna informazione sul numero degli IP; i dispositivi che si possono connettere sono massimo 5. TunnelBear è uno dei pochi che offre una versione completa gratuita, con la limitazione di poter muovere un massimo di 500 mb al mese. Se vuoi di più, l’abbonamento per un mese costa 9,99 $, quello annuale costa 4,99 $ al mese.

09. PrivateVPN

PrivateVPN è una delle VPN più veloci e sicure, apprezzata particolarmente dagli utenti Kodi e Fire TV Stick (ma lavora perfettamente anche con Netflix). Connette in oltre 60 paesi e non presenta particolari problemi con torrent/P2P. Costo per un mese di servizio: 10,95 $. Formule in abbonamento a 3 e 12 mesi: rispettivamente 7,50 $ e 3,60 $ al mese.

10. HideMyAss

HideMyAss è il Servizio già famoso anche in Italia da ben prima che esplodesse la mania delle VPN, con i suoi 190 paesi in cui ha disseminato server HideMyAss è certamente anche uno dei più radicati. Contempla server dedicati allo streaming e quindi funziona alla perfezione con servizi quali Netflix USA e BBC iPlayer. Costa 10,99 €/5,99 €/4,99 € o 3,99 € al mese a seconda che si scelga l’abbonamento mensile, annuale, biennale o triennale. 

11. Perfect Privacy

Perfect Privacy si fa apprezzare di questo servizio è prima di tutto il fatto che non tiene alcuna traccia delle nostre navigazioni, risponde alla giurisdizione Svizzera e funziona sia con Netflix che con i torrent. D’altro canto, non è velocissimo né economico. Un mese di abbonamento costa 12,99 €, un anno 9,99 € al mese, due anni 8,95 € al mese.

12. Private Internet Access

Private Internet Access ha un buon numero di server (oltre 3.000) ed è abbastanza economico. Dichiara di non tenere traccia dei dati di navigazione e funziona con i torrent a velocità anche abbastanza sostenute. Fra i contro, forse l’unico è l’ubicazione negli Stati Uniti. Costo mensile: 6,95 $. 6 mesi: 5,99 $ al mese. Un anno: 3,33 $ al mese.

13. TorGuard

TorGuard è il servizio VPN che ti permette di scaricare torrent con IP anonimo, connettendo fino a un massimo di 5 dispositivi. Oltre 3.000 i server, disseminati in 55 paesi. Costi: 1 mese: 9,99 $; 3 mesi: 19,99 $; 6 mesi: 29,99 $; 12 mesi: 59,99 $.

14. Opera VPN

La VPN di Opera la si ottiene scaricando il browser, e permette di navigare anonimamente. È completamente gratuita e non impone alcun limite di banda sebbene, ovviamente, non si possa dire sicura come al pari delle concorrenti a pagamento che abbiamo qui recensito. Resta ad ogni modo una valida alternativa per chi non cerca un anonimato al 100% ma solo un pò di sicurezza in più rispetto al solito

15. Pure VPN

Pure VPN è in funzione già dal 2006, ed è una delle VPN più antiche e diffuse. Hanno iniziato con due soli server e oggi ne offrono oltre 2.000 diffusi su 180 Paesi. Costa 10,95 $ al mese oppure 4,08/2,88 $ se si scelgono le formule di abbonamento annuale o biennale.

16. Buffered VPN

Fra i pro di Buffered VPN segnaliamo sicuramente l’estrema semplicità di utilizzo, e il fatto di non dare praticamente alcun problema quando si ha a che fare con Netflix o torrent. Il fatto che l’azienda sia di casa a Gibilterra, costituisce un plus non di poco conto. Costi mensili: 12,99 $ (1 mese), 6,59 $ (12 mesi), 4,12 $ (24 mesi).

17. Tiger VPN

Tiger VPN potremmo definirla “senza infamia e senza lode”. Fa il suo mestiere sia con le connessioni P2P che non i siti di streaming, non costa moltissimo e offre un grado di protezione nella media. Costi mensili: 11,99 € (1 mese); 6,67 € (12 mesi); 2,75 € (3 anni).

18. Hidester

Hidester dispone di un numero bassino di server (meno di 50, dislocati in una ventina di nazioni) e non fornisce un numero esatto di indirizzi IP. Tuttavia, permette la connessione di 5 dispositivi in contemporanea. Costi mensili: 9,99 $ (1 mese); 6 $ (6 mesi); 3,99 $ (12 mesi).

19. VPNHub

Insieme a Opera VPN, VPN Hub è una delle poche che presenta una versione basic e free. I server su cui possiamo contare sono oltre 800, sparsi però su poche aree (18). Nessuna stima sul numero di IP di cui avvalersi, e sono soltanto 3 dispositivi connettibili in contemporanea. Le versioni premium costano 13,99 $ nel caso dell’abbonamento mensile, 6,99 $ al mese per la sottoscrizione annuale.

20. Avira Phantom VPN

Chiudiamo con la VPN dell’antivirus gratuito più famoso al mondo, Avira Phantom VPN. Anche in questo caso è possibile scaricare una versione gratuita, con limite di banda pari a 500 MB al mese. Quella a pagamento (7,95 € al mese) ha in più il supporto tecnico istantaneo e il killswitch. 

Questa guida è aggiornata al:
Appassionato di WEB e MARKETING. Scrive su ogni servizio o prodotto che lui o il suo staff ha testato. Lo scopo di ogni guida prodotta è quello di aiutare gli utenti nella scelta ai migliori Servizi e Prodotti.