Ciao,
sono Alessia,

Spesso, mentre facciamo la doccia o ci spazzoliamo, notiamo un’abbondante perdita di capelli soprattutto in autunno e in primavera. In questo caso non c’è nulla di cui preoccuparsi perché i capelli prendono parte a un ciclo durante il quale in certi periodi cadono ma vengono subito rimpiazzati da una nuova crescita.

Se questo fenomeno si spinge oltre i periodi indicati e i capelli caduti non vengono rimpiazzati, si tratta di una vera e propria anomalia da curare. Un consiglio è quello di non sottovalutare mai questo fenomeno e di rivolgersi a un medico, perché la perdita di capelli acuta può essere sintomo di seri problemi di salute.

Caduta dei capelli: i sintomi e le cause

I sintomi della caduta dei capelli sono molto evidenti: stempiamento, capelli fragili, diradamento, chiazze senza capelli, arrossamenti alla cute, prurito e forfora. È bene cominciare a cercare una soluzione al problema già dai primi segnali in modo da non arrivare troppo tardi e rimanere con la testa completamente calva in poco tempo.

Le cause della caduta dei capelli variano da persona a persona e sono davvero tante. Il fattore che più di tutti incide sul fenomeno è lo stress: infatti quando un corpo è stressato tende a raccogliere poche energie e poco nutrimento per i capelli che di conseguenza diventano deboli e cadono. Ad influire sono anche: cattiva alimentazione, fattore ereditario, problemi ormonali, problemi al fegato o alla tiroide, anemia, infezioni, diabete, eccesso di vitamina A, carenza di zinco, vitiligine, effetti collaterali di terapie o patologie del capello (come la seborrea i quali sintomi sono anche la presenza di forfora o dermatiti). Conoscere la causa aiuterà a capire come affrontare il problema e quali soluzioni potrebbero essere utili.

Caduta dei capelli: rimedi naturali

Esistono alcuni rimedi naturali fai da te che, se effettuati in tempo, sono davvero efficaci e in grado di risolve quasi o del tutto il problema. Innanzi tutto per capire se si tratta di una caduta patologica e non fisiologica, e quindi prima di allarmarsi inutilmente, è consigliato effettuare un esame chiamato “tricogramma”, ovvero un test che rileva la gravità del problema, o consultare uno specialista. In tutti i casi è sempre necessario curare i capelli e lo si può fare con alcuni metodi naturali che sicuramente saranno sempre un aiuto. Alcuni elementi benefici contro la caduta dei capelli sono:

  • Semi di fieno greco: ideali per prevenire la caduta e promuoverne la crescita, sono spesso utilizzati sotto forma di frullato e applicato un’ora prima dello shampoo;
  • Aloe vera: ottima per rafforzare i capelli, viene spesso utilizzata sia come impacco prima del lavaggio sia sotto forma di succo da assumere a stomaco vuoti;
  • Alma: una polvere, che si può trovare in erboristeria, estratta dalla Phyllanthus emblica, una pianta indiana ricca di principi attivi ideali per il nutrimento dei capelli
  • Henné: un super rinforzante naturale da applicare con gli impacchi;
  • Avocado: un ottimo ingrediente da utilizzare nelle maschere sia come polpa che come olio;
  • Succo d’arancia: rinforzante e soprattutto contro la forfora e la cute troppo grassa;
  • Olio d’oliva: un elemento a portata di mano per tutti da utilizzare come impacco sui capelli umidi mezz’ora prima dello shampoo;
  • Olio di cocco: conosciuto per le sue incredibili proprietà, è un toccasana per i capelli.
  • Semi di lino: ideale per un impacco rinforzante assieme al altri elementi come l’olio di cocco, l’olio di germe di grano, l’olio d’oliva o l’olio di mandorle dolci;
  • Zenzero: una vera e propria spezia miracolosa che stimola la crescita dei capelli.

Errori quotidiani

Partiamo innanzitutto dai trattamenti (spesso molto aggressivi) che quotidianamente i nostri capelli sono costretti a sopportare: stiamo parlando degli shampoo pieni di siliconi e petrolati e delle tinture che aggrediscono i capelli rendendoli deboli e soggetti a caduta. In questo caso è meglio preferire delle tinture e shampoo naturali come l’henné, il ghassoul, l’aceto di mele, la farina di ceci o la rucola.

Erbe efficaci

Ci sono alcune erbe e alcune vitamine che sono fondamentali per un corretto nutrimento dei capelli e che possono contrastare la loro caduta rendendoli più forti. La pianta più famosa utilizzata per la cura delle chiome è la serenoa repens che blocca la produzione di DHT (diidrotestosterone) che causa la perdita di capelli. È efficace anche la radice d’ortica che ha le stesse proprietà rigeneranti della serenoa.

Gli infusi, i decotti, e i succhi

Infusi, decotti e succhi naturali sono degli ottimi rimedi naturali per rinforzare ed evitare la perdita dei capelli. I più efficaci sono:

  • Decotti di ortica;
  • Decotto di grano germinato;
  • Decotto di semi di lino;
  • Decotto di patate e rosmarino;
  • Infusi di salvia;
  • Infusi di rosmarino;
  • Infusi di menta;
  • Infuso di zenzero;
  • Succo d’aloe;
  • Succo di barbabietola;
  • The verde.

Di seguito sono proposte due ricette di impacchi per rinforzare i capelli:

  • La prima ricetta prevede di far bollire in un pentolino per 30 minuti 100 gr di foglie di ortica, 500 ml di acqua e 500 ml di aceto bianco. Dopo l’ebollizione occorre filtrare l’acqua e l’aceto, versarlo in un recipiente e fare gli impacchi. Questa ricetta seve per riattivare la circolazione sanguigna ed è consigliato farla ogni giorno frizionando la testa al mattino e prima di andare a dormire la sera.
  • Gli ingredienti della seconda ricetta sono: 3/5 cucchiai di gel di aloe, 1 cucchiaino di olio di ricino puro, 5 gocce di olio essenziale di rosmarino, 1 cucchiaino di olio di cocco. Mescolare tutti gli ingredienti ed applicare l’impacco su tutti i capelli massaggiando bene la cute. Lasciare agire per 20/30 minuti e risciacquare applicando lo shampoo (preferibilmente naturale).

Maschere per capelli

Altri rimedi naturali sono le maschere fai da te. Ci sono alcuni ingredienti contro la caduta dei capelli che sono ottimi per nutrirli, renderli forti e ricchi di vitamine. Stiamo parlando di: tuorlo d’uovo, henné neutro, maionese, lievito di birra, polpa di avocado e vari oli come l’olio di cocco, l’olio di borragine, l’olio di mandorle dolci, l’olio di oliva, l’olio di germe di grano (sconsigliati per chi ha i capelli grassi). Durante il trattamento è fondamentale la microcircolazione (fonte di nutrimento per il capello), quindi massaggiare spesso il cuoio capelluto con movimenti circolari e durante il risciacquo della maschera è consigliato alternare l’acqua tiepida e acqua fredda.

Una ricetta di maschera per capelli più conosciuta è quella a base di lievito di birra che consiste nel mescolare 3 cucchiai di lievito di birra in polvere con 5 cucchiai di miele (o di olio extravergine d’oliva). Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo, applicarlo su tutti i capelli (compreso il cuoio capelluto) e lasciare agire per circa 15/20 minuti e risciacquare.

Relax

Se la causa della caduta dei capelli è lo stress, allora bisognerà avvicinarsi ad altri rimedi come rallentare il frenetico ritmo di vita, intraprendere discipline come yoga e sport che aiutano a scaricare lo stress, stare a contatto con la natura e assoluto relax.

Stile di vita

Una buona soluzione è anche quella di allontanare tutte le cattive abitudini che possono inibire lo sviluppo dei capelli. Infatti bisogna eliminare il fumo, l’alcool, la cattiva alimentazione e allontanare il vizio di toccare continuamente i capelli: questi fattori stressano il capello impedendo la loro corretta crescita.

Buona alimentazione
I capelli si nutrono di ciò che noi ci nutriamo e per crescere hanno bisogno di fondamentali sostanze come ferro, calcio, zinco, vitamina E, tutte le vitamine del gruppo B, omega 3, magnesio, potassio e fosforo. Quindi è consigliato preferire alimenti che siano ricchi di queste sostanze che non sono mai abbastanza. Per prevenire e contrastare la caduta dei capelli è necessario, inoltre, che si assuma tutti i giorni una giusta quantità di proteine (alternando ogni giorno pesce, uova, formaggio, carne e legumi). Alcuni cibi dalle ottime proprietà sono:

  • Soia: ricca i proteine, potassio, calcio, magnesio e fosforo;
  • Fagioli borlotti: ricchi di potassio, fosforo e ferro;
  • Riso integrale e farro: una bomba di vitamine del gruppo B;
  • Pesce azzurro e salmone: strapieni di omega 3;
  • Carote e vegetali di colore arancione o a foglia verde scuro: ricchi di betacarotene;
  • Broccoli: per la presenza di molte vitamine.

Trattamenti tricologici e tecnologie anticaduta

Per le patologie più gravi è necessario ricorrere ai trattamenti tricologici, ovvero dei trattamenti correttivi per stimolare la ricrescita e rinforzare i capelli che purificano il cuoio capelluto liberandolo da sebo in eccesso, forfora e qualsiasi tipo di impurità. Ci sono, poi, alcune tecnologie anticaduta come il laser e i trattamenti ad alta frequenza. Questi sono rimedi molto efficaci che, non solo aiutano a risolvere il problema senza la necessità di assumere farmaci, ma favoriscono la vascolarizzazione a livello dei bulbi piliferi e che quindi aiutano la formazione dei capelli facendoli ricrescere. Per individuare quale trattamento è adatto o meno ad un individuo, come abbiamo accennato prima, è bene fare un esame speciale chiamato tricogramma. Questo esame analizza al microscopio dai 50 ai 100 capelli per valutare la salute del capello nelle sue tre fasi di vita: crescita, involuzione e riposo. Da lì si può capire bene la causa della caduta dei capelli e quale rimedio è più adatto per risolvere il problema.

Altri rimedi

Esistono ancora altri rimedi che però funzionano di più su alcuni soggetti rispetto ad altri.

Integratori

Se la causa della caduta dei capelli è la mancanza di alcune vitamine, esistono in commercio degli integratori specializzati per la ricrescita dei capelli e che contengono:

  • Vitamina A: ottimo antiossidante che regola la secrezione di sebo della cute;
  • Vitamina E: che stimola la circolazione in modo da mantenere i follicoli attivi;
  • Vitamine B: che aiutano a produrre molta melanina per rigenerare l’intera chioma.

Oli essenziali e massaggi

Come abbiamo accennato, i massaggi sul cuoio capelluto sono davvero importanti per la microcircolazione. Altri rimedi consistono quindi in dei massaggi, effettuati ogni giorno per 2 minuti, con degli oli essenziali profumati e rivitalizzanti (come quello alla lavanda o di alloro).

Olio caldo e succo d’aglio o di cipolla

In questo caso basta scaldare leggermente dell’olio d’oliva, di colza o di cartamo e massaggiarlo sulla testa per poi mettere una cuffia da doccia che mantenga gli effetti e il calore per circa 30 minuti. Dopodiché basta sciacquare e lavare abbondantemente i capelli. Anche il succo d’aglio o di cipolla è un ottimo ingrediente a favore della crescita dei capelli: basta lasciarlo agire per una notte.

Se vuoi sapere quali sono i migliori phon che possono aiutare a mantenere in salute i tuoi capelli, clicca QUI.

 

Un saluto,
Alessia.

Articolo aggiornato al: