Google Play Services: sai come aggiornarlo? Questa domanda a primo acchito potrebbe sembrare banale ma non è così. Di norma, infatti, non dovresti neppure capire come aggiornare Google Play Services, questo perché nel 90% dei casi avviene in maniera automatico.

Se così non fosse bisogna procedere manualmente. Se non sei sicuro della tua versione attuale devi assolutamente controllare se hai già l’ultima versione attiva. Per farlo clicca su impostazioni poi vai su applicazioni poi su Google Play Services. Alla voce versione troverai il numero che ti interessa, per l’esattezza la sequenza è di tre numeri. Cerca su Google ultima versione e scopri a che numero di versione siamo arrivati.

Bene, ora che hai scoperto che non hai l’ultima versione, non ti resta che capire come aggiornare Google Play Services.

Cos’è Google Play Services?

Google Play Services è un’applicazione predefinita installata su tutti i dispositivi Android. Spesso quest’app è oggetto di critiche, in particolare perché gli utenti non apprezzano il suo peso elevato, che sembra rallentare il funzionamento del dispositivo.

Nonostante le critiche da parte di una fetta di utenti Android, l’applicazione è in realtà fondamentale per sfruttare al massimo il dispositivo. Ciò spiega come mai sia necessario conoscere la procedura per aggiornarla all’ultima versione, al fine di correggere gli eventuali errori individuati nelle versioni precedenti.

Lo scopo di questa applicazione è ben definito: consentire a tutti gli utenti Android di sfruttare appieno le potenzialità delle applicazioni sviluppate da Google. Questa necessità nasce dal fatto che il sistema operativo Android – a differenza di quello della Apple – è installato su un largo numero di dispositivi di marchi differenti e ciò porta ad una frammentazione.

Le prestazioni delle applicazioni Google potrebbero allora essere diverse a seconda del dispositivo utilizzato e della versione del sistema operativo installata su di esso. Per risolvere questo possibile problema, Google ha deciso di creare Google Play Services, che ha lo scopo di uniformare le prestazioni delle app create dagli stessi sviluppatori Google.

In realtà l’azienda di Cupertino ha scelto di rendere disponibile questa applicazione anche agli sviluppatori di terze parti. Questi ultimi possono dar vita ad applicazioni che si appoggiano all’app Google, in modo da garantire delle prestazioni simili anche con versioni diverse di Android.

E’ interessante sottolineare che grazie a questa applicazione viene anche aumentata la sicurezza dei dispositivi con Android. Generalmente Google Play Services va incontro infatti ad un aggiornamento automatico – in media ogni sei settimane – che si trasforma nell’occasione perfetta per installare in automatico degli aggiornamenti di sicurezza. I possessori di smartphone e tablet Android non dovranno fare nulla, tutto sarà gestito in completa autonomia dal sistema operativo.

Come aggiornare Google Play Services in modo semplice e veloce

In questo caso è necessario l’intervento da parte dell’utente: ecco perché abbiamo deciso di trattare l’argomento, scrivendo questa guida che ti aiuterà a farlo senza problemi.

Le procedure di aggiornamento manuale si possono svolgere in due modi:
1 tramite Play Store
2 mediante APK
.

Aggiornare Google Play Services tramite Play Store

Per l’aggiornamento tramite Play Store basta effettuare pochi passaggi.

  • Infatti, basta andare nella sezione sicurezza e poi clicca su amministratore dispositivo.
  • A questo punto è necessario assicurarsi che nell’elenco che si apre non sia presente la dicitura gestione dispositivo Android oppure che questa voce sia disattivata. Su alcuni cellulari la sequenza è diversa e corrisponde a: impostazioni-schermata blocco e sicurezza-altre impostazioni di sicurezza – amministratore dispositivo.
  • Dopo esserti assicurato di questo, è bene tornare nelle impostazioni e cliccare sulla voce applicazioni. Qui vedrai GPS.
  • Ora seleziona disinstalla aggiornamenti oppure clicca in alto sulla destra dove vedi i tre pallini.
  • Una volta aperto Google Play Services sezione Play Store occorre effettuare gli aggiornamenti come per qualsiasi altra applicazione andando su Play Store e scaricando l’ultima versione di GPS.
  • Quindi bisogna cliccare sul pulsante installa e poi su accetta.
  • In seguito a questa procedura devi attendere che l’operazione giunga a completamento. Ora il tuo Google Play Services è finalmente aggiornato.

Aggiornare Google Play Services tramite APK

Il secondo metodo per aggiornare Google Play Services è tramite APK. Quando parliamo di APK ci riferiamo ad un’estensione il cui nome sta per Android package. Il download via root si effettua secondo questi passaggi.

  • Effettua il download dell’ App “ES gestore file” e poi clicca su scarica l’ultimo file APK. In questo caso potresti non trovarlo su Play Store e lo devi scaricare da WEB per poi configurare l’app sul tuo dispositivo via PC.
  • Riavvia il cellulare o il tablet.
  • Clicca sul pacchetto APK e poi su avvia per confermare l’installazione (se non si avvia il tutto, verifica le impostazioni di sicurezza relative alle attivazioni provenienti da fonti sconosciute. Per farlo effettua il passaggio impostazioni-sicurezza-ok ).
  • Ora verifica in all versions che le ultime tre cifre della versione che fa al caso tuo corrispondano alle ultime tre della versione GPS che hai sul cellulare o sul tablet. Se così non fosse rifai il download del file adatto. Troverai così il pacchetto in download sul tuo dispositivo. Ora vai su installa o avanti e non dimenticare di premere il tasto fine per terminare la procedura.
  • Scarica poi Link2Sd da questo link e poi clicca su scarica l’ultimo file APK.
  • Vai sul pacchetto, installa e conferma.
  • Vai su Google Play Services e clicca sui tre puntini in alto a destra e poi vai su converti ad app di sistema e poi su ok per finalizzare il tutto.
  • Ora il tuo Google Play Services è finalmente aggiornato

Aggiornamento Google Play Services: perchè non avviene in automatico?

Innanzitutto va chiarito che la ragione più frequente per cui l’aggiornamento di Google Play Services non va a buon fine è la connessione altalenante.

La banale mancanza di linea infatti può generare problemi per cui l’utente non riesce ad utilizzare tutte le applicazioni di riferimento.

Inoltre, consigliamo di controllare che nelle impostazioni automatiche non vi sia l’impostazione dei download degli aggiornamenti solo in modalità wifi.

I vantaggi di Google Play Services aggiornato all’ultima versione

Avere Google Play Services aggiornato dà diritto a molti vantaggi quali:

  • alta qualità di funzionamento del dispositivo
  • servizi che si basano su localizzazione a utilizzo di basso consumo
  • sincronizzazione dei contatti
  • velocità maggiore nelle ricerche offline
  • prestazioni di gioco notevoli
  • mappe precise e dettagliate
  • Aggiornamento delle APP e dei servizi Google

Questi sono solo alcuni dei principali vantaggi. Aggiornare Google Play Services è un’operazione necessaria per un utilizzo ottimale del nostro cellulare.

In caso di non aggiornamento vi sarà la mancata integrazione con i servizi offerti e molte app del Play Store non saranno utilizzabili.

Va detto infatti che a Google Play Services fanno capo tante applicazioni di Google e molti servizi presenti sul tuo cellulare.

Errore Google Play Services: conviene disinstallare?

Può capitare che si verifichi un errore Google Play Services. Ciò potrebbe spingere gli utenti a chiedersi se sia possibile disinstallare Google Play Services per risolvere la situazione. Il nostro consiglio è di non farlo, perché questa operazione potrebbe portare all’annullamento della garanzia del dispositivo.

Questo servizio si trova infatti installato come applicazione di sistema. Come tutte le altre app preinstallate, non è data la possibilità a chi utilizza il dispositivo di cancellare l’applicazione. In realtà si può ottenere la disinstallazione, a patto però di seguire una procedura che preveda l’utilizzo dei permessi root per disinstallare.

Seguendo questa procedura si violeranno i termini di garanzia, il che significa che non ci si potrà rivolgere all’assistenza ufficiale in caso di problemi con il dispositivo. Prima di effettuare la disinstallazione conviene ponderare bene la scelta e procedere solo se si è certi di ciò che si sta per fare.

Se per la disinstallazione la procedura da seguire è complessa, non lo è invece quella necessaria per disattivare Google Play Services. Per fare ciò è sufficiente aprire le Impostazioni del dispositivo, recarsi nella sezione Applicazioni, individuare GPS ed infine fare tap su Disattiva.

Seguendo questa procedura – il tempo richiesto è di pochi secondi – si giungerà alla disattivazione di Google Play Services. La conseguenza di questa scelta è che tutte le applicazioni che hanno bisogno di questo strumento per funzionare non potranno essere impiegate. Così accadrà per tutti gli applicativi sviluppati da Google – primo fra tutti il Google Play Store – ma anche per le app create da società esterne a Google e che sfruttano questo servizio di Google per garantire le loro funzionalità.

In generale, il consiglio è di non effettuare né la disinstallazione, né la disattivazione di Google Play Services. Si potrebbe pensare alla disattivazione solo nel caso in cui il dispositivo non dovesse funzionare come prima, ad esempio bloccandosi di continuo – con messaggi di errore riferibili a questo servizio – oppure con un consumo della batteria maggiore del normale.

Buona Navigazione e alla prossima!

Questa guida è aggiornata al: